© 2017 by Virgolazero.

  • Grey Twitter Icon
  • Grey Facebook Icon

LO SPAZIO VUOTO

LABORATORIO DI PERFEZIONAMENTO PER ALLIEVI ATTORI
 

Il laboratorio prevede una sperimentazione dell'uso del proprio corpo, l'esplorazione dei suoi limiti fisici e la scoperta della fisicità del testo; si propone l'obiettivo di rendere l'attore stimolato nell'immaginazione e capace di improvvisare scene di forti passioni e sentimenti contrastanti,. operando un trasferimento del linguaggio emotivo al movimento corporale.

 

ELEMENTI E CONTENUTI DEL LAVORO

1) Presupposti al lavoro attoriale: tensione all’ascolto.

2) Lavoro sui livelli di percezione e sensorialità. Lavoro sulla percezione tattile e sonora dell’ambiente. Viene chiesto ai partecipanti sensibilità alla crisi e al disagio.

3) Lavoro sulla fisiognomica. Collegamento profondo tra intenzione ed espressione.

4) Esercizi esperienziali sul vuoto e la fiducia.

5) Lavoro sull’apparato scheletrico e sul contatto con le diverse superfici dello spazio.

6) Lavoro sul disagio (emotivo e fisico) al fine di affrancare il corpo dal condizionamento della mente.

7) Il registro gestuale. Il rapporto con gli spettatori e trascrizione gestuale di un testo. Quali gesti possono sopravvivere?

8) Il segno musicale come spartito parallelo e sovrapposto.

COMPILA IL MODULO PER ISCRIVERTI AL LABORATORIO O AVERE MAGGIORI INFORMAZIONI: 

 

_

IL PERSONAGGIO E IL SUO SPAZIO

LABORATORIO DI PERFEZIONAMENTO PER ALLIEVI ATTORI

ll laboratorio si propone come obiettivo di trasmettere la relazione che si instaura tra spazio scenico e personaggi, attraverso l’elaborazione di un progetto capace di attivare un transito di comunicazione tra i diversi codici espressivi propri del teatro.

 

Destinatari: ideato per essere pedagogicamente utile sia per coloro che sono più interessati alla carriera di regista, che a coloro che intendono fare gli attori, i drammaturghi o gli scenografi.



MODULO 1 | IL TESTO, LO SPAZIO

La lettura del testo di riferimento è affiancata da un percorso sull’analisi formale dello spazio e degli elementi scenici.
Verranno individuati i temi fondamentali del testo e gli elementi a disposizione.
Gli allievi saranno guidati a determinare e gestire:
spazio: in che luogo più o meno immaginario, più o meno attinente alla storia, disegnare il proprio spettacolo.
scenografia: con che oggetti, che strutture, che apparati “popolare” lo spazio scenico, tenendo conto che queste scelte devono essere appropriate sia sotto il profilo funzionale che estetico.

Obiettivo del modulo è rendere gli allievi sensibili alla visione generale della messa in scena ed elastici agli assestamenti e/o cambiamenti dettati da un lavoro in divenire, vero e proprio “organismo vivente.”

MODULO 2 | DIREZIONE ATTORI

Obiettivo di questo modulo è la direzione degli attori. Attraverso la guida del docente, gli allievi dovranno pensare e proporre degli esercizi (training e improvvisazioni) atti a far aderire gli attori alla propria idea di spettacolo. Gli allievi registi guideranno i compagni come se fossero i propri attori, per verificare la funzionalità e l’efficacia del proprio progetto.

TOTALE ORE: 20

COMPILA IL MODULO PER ISCRIVERTI AL LABORATORIO O AVERE MAGGIORI INFORMAZIONI: